Vai al contenuto della pagina-Vai al menù di secondo livello  |  
.




 

February 2008 - THE RUYI VENICE ACT



February 2008

Come scoprire, divertendosi, la Venezia più antica e misteriosa.

Il gioco come strumento e non come fine, come veicolo per proporre un’esperienza. H-play usa il contesto di gioco per realizzare situazioni di relazione, scambio e arricchimento personale e collettivo. Oggi H-play, attraverso il gioco, si focalizza sull’innovazione dell’esperienza turistica: prefigura un viaggiatore lontano dall’immaginario tradizionale che cerca una partecipazione più attiva ai luoghi che visita, una conoscenza meno accademica e più “viva” della cultura di una città. E gli ambiti di azione possono essere diversi: che si tratti di formazione, di turismo, di scoperta o di puro divertimento, il gioco è un linguaggio universale dove predomina ed è esaltata la condivisione.



Il contesto narrativo

Sul finire del duecento Marco Polo torna dalla Cina con il leggendario scettro dell’imperatore cinese Quibilay Khan, il Ruyi. Dopo la sua morte, allo scoppiare di alcune gravi rivolte in tutta la Serenissima, la Repubblica veneziana occulta il magico oggetto nella tomba del viaggiatore. Oggi tomba e scettro sono scomparsi, ma il ritrovamento di un diario cifrato e l’interesse del Ruyi manifestato dagli Invincibili - confraternita che da secoli è a caccia dello scettro - ne impone il ritrovamento prima che cada in mani sbagliate. Carlo Dolfin, il professore universitario che ha scoperto il diario e si è appassionato della vicenda, ha ora bisogno di aiuto per ritrovare lo scettro senza farsi scoprire dagli Invincibili che potrebbero mettere in pericolo il ritrovamento dell’oggetto e la sua stessa vita.

 

Cos’è The Ruyi

The Ruyi è un itinerario che consente al viaggiatore di scoprire i luoghi più sconosciuti della città lagunare. E’ un gioco che, attraverso calli e ponti, sfide e indizi, conduce all’obiettivo finale, il Ruyi appunto. The Ruyi consegna a chi partecipa una città inaspettata, non consueta, anche agli occhi di chi ci vive: fuori dai circuiti tradizionali, attraverso The Ruyi Venice Act si possono conoscere le leggende e i misteri che da tempi antichissimi impregnano la storia della grande città di mare. Dal mito della fata triste a quello della colonna scomparsa; dalla storia del mortaio che fermò un’intera armata a quella della sultana veneziana. Queste e altre storie compongono lo speciale quaderno di gioco, strumento essenziale per compiere l’avventura del Ruyi. Serve poi il proprio telefono cellulare che mette in comunicazione chi partecipa e chi svela gli indizi per proseguire nella ricerca. Il gioco comincia con l’individuazione di una storia nel quaderno di gioco: essa è ricostruita grazie al codice – diverso per ciascuna squadra - contenuto nel primo sms inviato dal software. Ciascuna storia, parlandone, conduce in un luogo di Venezia che, trovato sulla mappa, va raggiunto; è su quel luogo che il sistema formula un quesito al quale la squadra deve rispondere (può trattarsi di un particolare architettonico o di un ragionamento logico scaturito dall’osservazione del posto). Una volta inviata la risposta corretta, il giocatore riceve un altro codice che individua un’altra storia e così via fino all’ultima tappa. Chi la raggiunge nel minor tempo possibile è il vincitore della caccia al Ruyi. Si realizza così una sorta di caccia al tesoro che ha Venezia come misterioso e affascinante campo di gioco. Anche se non tutto finisce a Venezia: il progetto si configura come una trilogia e prevede altri due luoghi di ricerca in Italia e all’estero. Allora da dove cominciare? A partire dal 20 febbraio 2008, il quaderno di gioco che rende possibile questa innovativa esperienza sarà in vendita in alcuni negozi selezionati (a cominciare dalle librerie, i locali, gli alberghi, i book shop museali di Venezia) e on line al sito www.theruyi.com.

L'autore è lo scrittore veneziano Alberto Toso Fei che ha scritto "Leggende veneziane e storie di fantasmi", "Veneziaenigma", "Misteri della laguna e racconti di streghe".

www.theruyi.com






 
 
Interface by LIBEROnline, powered by tommaso mascherin
traduzioni by Lexicon
Copyright © Fondaco S.r.l. - Palazzo Gradenigo - Santa Croce 764 - 30135 Venezia - tel +39 041 5242851 fax 041 7792403 - P.IVA 03875370268