Vai al contenuto della pagina-Vai al menù di secondo livello  |  
.
  • home / 
  • attivitą / 
  • Restauri / 
  • PALAZZO DUCALE - INAUGURATO IL CAMINETTO DELLA SALA DEGLI SCARLATTI




 

October 2009 - PALAZZO DUCALE - INAUGURATO IL CAMINETTO DELLA SALA DEGLI SCARLATTI



October 2009

Alla presenza delle massime Autorità veneziane, è stato riconsegnato il primo di sette caminetti dell’appartamento del Doge in Palazzo Ducale restaurato grazie al contributo della famiglia Marsilli. Questa bellissima opera in marmo è stata realizzata all’inizio del ‘500 dai fratelli Tullio ed Antonio Lombardo per volontà del Doge Agostino Barbarigo



Il percorso che la famiglia Marsilli ha deciso d’intraprendere aderendo al progetto “Veneziani x Venezia” lanciato da Fondaco in collaborazione con il Comune di Venezia, con il restauro dei caminetti dell’appartamento del Doge in Palazzo Ducale giunge al traguardo della prima di sette tappe. La riconsegna di quest’opera d’arte, alla presenza delle massime Autorità Istituzionali, ritornata a splendere grazie all’intervento minuzioso delle restauratrici della Lares, che hanno operato sotto la direzione dei tecnici di Comune e Soprintendenza, è motivo di grande soddisfazione per questi noti imprenditori veneziani. Un’esperienza bellissima, - dice Luciano Marsilli - ricca di energia e di stimoli in forza della quale ho ricevuto moltissimi attestati di stima anche da persone lontane. Testimonianze autentiche che hanno confermato la bontà della mia scelta. Per questo vorrei rinnovare il mio appello affinché altri imprenditori locali entrino a far parte del progetto “Veneziani x Venezia”. Sento infatti – continua Marsilli - che è il momento giusto per contribuire ad avviare una nuova stagione il cui senso civico e lo spirito di appartenenza ritornino ad essere presenti e a manifestarsi attraverso testimonianze concrete. Dalle parole ai fatti recitava un noto slogan di anni fa. Dobbiamo tornare a pensare in positivo, ad investire nel nostro territorio perché vuol dire credere in noi stessi. Noi imprenditori dobbiamo fare questo con lo stesso spirito con cui affrontiamo quotidianamente i nostri impegni e gestiamo le nostre aziende. Amare il proprio lavoro vuol dire amare il territorio in cui si opera e questo sentimento oggi lo dobbiamo esplicitare con la generosità e con la concretezza dei fatti. Ne vale la pena!






 
 
Interface by LIBEROnline, powered by tommaso mascherin
traduzioni by Lexicon
Copyright © Fondaco S.r.l. - Palazzo Gradenigo - Santa Croce 764 - 30135 Venezia - tel +39 041 5242851 fax 041 7792403 - P.IVA 03875370268